L’Olandese volante al cinema

Richard Wagner | Opera in tre atti |
(sottotitoli in italiano) | Durata: circa 2 ore e 20 minuti (nessun intervallo)

Martedì 24 febbraio ore 20:15, replica sabato 28 febbraio ore 15:30 nei cinema del circuito The Space

Arriva nelle sale il titolo di Wagner, con Bryn Terfel nel ruolo dell’Olandese e Adrianne Pieczonka in quello visionario di Senta. L’ambientazione di Tim Albery ci presenta un Olandese tormentato e stanco, che veste i panni di un moderno uomo di mare.

All’intensità dell’atmosfera, minacciosa, austera e magica, contribuiscono le scenografie dal gusto contemporaneo ed essenziale del set designer Michael Levin. Ammirato per le sue interpretazioni wagneriane con la BCSO e a Bayreuth, Andris Nelsons torna a condurre l’orchestra attraverso la tempestosa musica di Wagner.

L’Olandese volante esplora i temi della dannazione e della redenzione, cari al compositore durante tutta la sua carriera. In questo racconto di un capitano costretto a navigare i mari per l’eternità, la cui unica salvezza risiede nell’amore fedele di una donna, Wagner ha creato due personaggi indimenticabili, che operano ai limiti delle emozioni umane.

Un incontro con Wagner che diventa un’esperienza cinematografica e operistica intensa, profonda e potente, due ore circa senza intervallo che parranno al pubblico un viaggio nel mare dell’anima.

Il Cast comprenderà:
L’Olandese Bryn Terfel Daland Peter Rose Senta Adrianne Pieczonka
Royal Opera Chorus
Orchestra della Royal Opera House
Direttore d’orchestra Andris Nelsons
Regia Tim Albery Scenografie Michael Levine
Luci David Finn Costumi Constance Hoffman Coreografia Philippe Giraudeau

Costo biglietto: 10 -15 euro

Per l’elenco completo dei titoli e delle sale coinvolte

Tutte le proiezioni ospiteranno inoltre interviste agli interpreti più amati e curiosità da dietro le quinte. Il pubblico sarà incoraggiato a partecipare, mandando domande attraverso i social network e interagendo con il pubblico delle altri parti del mondo.

Media partner: Danza&Danza, Amadeus, Sipario, Il Corriere Musicale, Radio Classica

© RIPRODUZIONE RISERVATA